MEDITERRANTI

è una proposta artistica rivolta alla scoperta e alla valorizzazione delle secolari tradizioni musicali dei popoli

che abitano il Mediterraneo.

 

Popoli non sempre in pace; popoli che oggi vivono con sospetto reciproco.

E se la musica diventasse strumento per realizzare l’utopia di un

“Mediterraneo bene comune” ?  

 

La storia della musica in fondo coincide con la storia dei popoli, perché nasce dalle loro esperienze, dalle loro credenze, dai loro costumi, dai loro viaggi (esteriori e interiori), dalle migrazioni. La musica è un un bagaglio emotivo e spirituale, che ci portiamo dentro, ma sempre aperto a nuovi incontri.

Non è la musica, allora, che può rappresentare l’ambito ottimale per la realizzazione di quella utopia ?

 

Nelle serate a ballo realizzate in collaborazione col circolo arcobaleno, il repertorio si sofferma molto sulla musica a ballo del Sud Italia: Pizzica Salentina, Tammuriata Campana, Tarantelle  del Gargano, del Seicento Napoletano; propone stornelli Salentini, oggi ballati sulle piazze e non più solo oggetto d’ascolto; e poi il corale Sirtaki Grecanico Salentino e la “processionaria” Montemaranese. Ma non dimentica la musica Turca o la musica Rom e Sinti dei Balcani! Non fosse che per far riprendere fiato ai ballerini...